Idroelettroforesi

La cellulite è composta da grasso depositato all’interno delle cellule e si può sviluppare in molte zone del corpo come cosce, braccia, pancia e glutei. E’ uno degli intestetismi più temuti dalle donne, che cercano di contrastarlo in tutti i modi possibili.

Bisognerebbe fare un passo indietro per conoscere le cause che ne determinano lo sviluppo: mentre in alcuni casi si tratta di ereditarietà nella maggior parte delle volte ci si trova davanti ad uno stile di vita scorretto. L’alimentazione sbagliata – ricca di sale, fritti e grassi – insieme alla disidratazione e la sedentarietà favoriscono l’insorgere della cellulite e del grasso depositato nelle zone sopra citate.

Natualmente i rimedi al giorno d’oggi sono molteplici. Ci si può avvalere di quelli cosmetici oppure naturali, come dettato dalle nonne. Ci sono inoltre numerosi trattamenti cosmetici, effettuati da professionisti del settore che possono eliminare la cellulite senza farla più ricomparire.

Uno dei trattamenti utilizzati ed apprezzati è l’idroelettroforesi: una tecnica tecnologicamente avanzata che consente l’eliminazione totale della patologia senza alcuna controindicazione.

Che cos’è e come funziona?

Questo tipo di tecnica consiste nel far penetrare dei principi attivi appositi, in profondità – 10 mm – senza l’ausilio di aghi invasivi. Questi principi attivi non solo ottimi per eliminare la cellulite ma anche per contrastare le macchie cutanee.

E’ una tecnica non invasiva, non dolorosa ed estremamente efficace che riesce a regalare numerosi benefici senza dover passare al dolore degli aghi. I farmaci che vengono utilizzati sono personalizzati da soggetto a soggetto e in base a quella che è l’esigenza richiesta.

Il medico qualificato effettuerà una piccola analisi preventiva, al fine di definire al meglio il numero di sedute e le sostanze che dovranno essere utilizzate. La sua funzionalità è semplice: infatti ci si avvale di un rullo che scorre tranquillamente sulla pelle, facendo penetrare i principi attivi sulla zona di interesse.

Questo massaggio tecnologicamente avanzato, non solo eliminerà la cellulite ma permetterà alla circolazione di tornare ad essere attiva, distruggendo le tossine accumulate e favorendo l’ossigenazione della pelle. Le sedute possono essere variabili da 6 a 8, ripetibili per due volte all’anno e devono essere fatte presso i centri specializzati con l’aiuto di professionisti del settore.

La tecnica non presenta controindicazioni, tuttavia è consigliabile visitare il proprio medico di fiducia al fine di verificare di non avere intolleranze in merito. E’ sconsigliato ai pazienti che soffrono di disturbi cardiovascolari, diabetici e donne in stato di gravidanza.