Kiwi contro la cellulite

Sei alla ricerca di informazioni in merito al kiwi e alla sua azione anticellulite? Bene, stai leggendo l’articolo che fa giusto al caso tuo! Di seguito troverai informazioni, curiosità, benefici e tanto altro ancora in merito al kiwi e alle sue innumerevoli proprietà! Continua a leggere per saperne di più.

Kiwi: Che cos’è?

Il kiwi, botanicamente conosciuto come Actinidia chinensis, è un frutto originario della Cina che viene identificato anche con il nome di kivi e che, al contrario di ciò che si può pensare, è una bacca. Nell’800 si diffuse anche in occidente, prima in Inghilterra e poi in Nuova Zelanda, fino ad espandersi in tutta Europa agli inizi del ‘900. La bacca matura tra i mesi di settembre ed ottobre. Il suo aspetto è noto a tutti: a forma tondeggiante allungata, con una buccia marrone pelosa o liscia, a seconda delle varietà, che protegge dal sole la polpa acidula verde oppure gialla. Il kiwi è una pianta rampicante e ciò ha portato alla realizzazione di impianti di coltivazione molto simili ai vigneti. Generalmente, così come stabilito in natura, la pianta femminile è quella che produce i frutti e ogni 8 piante femminili, c’è una pianta maschile. Una singola pianta può arrivare a produrre fino a 30 chili di kiwi. Esistono due varianti di questo frutto prelibato, il più comune kiwi verde e quello giallo: il kiwi verde, quello più conosciuto in occidente e in Italia dalla polpa verde e dai semini verdi, si presenta di forma ovale ma esternamente possiede una buccia pelosa e marrone. Il kiwi giallo, invece, è più allungato, la buccia è liscia e non presenta pelucchi con una la polpa che è, appunto, di colore giallo. Per conservare al meglio entrambe le varietà non bisogna porlo in ambienti umidi e caldi.

Proprietà e valori nutrizionali del Kiwi

Il kiwi è una bacca da molteplici effetti benefici e per questo sembra essere un ottimo aiutante nella risoluzione di alcune problematiche. Il kiwi è il frutto con la maggiore densità nutrizionale: contiene la più alta concentrazione di vitamine C, B1, B2, B3 e B9, di provitamina A, calcio, ferro e proteine. Mangiando uno di questi frutti dalle dimensioni medio-grande, si riesce a coprire il 100% del fabbisogno giornaliero di vitamina C visto che, a parità di peso, ne contiene più che gli agrumi. Inoltre, apporta buone quantità delle vitamine B9 ed E, e di oligoelementi, come il rame. Oltre al basso valore calorico, e all’alto contenuto di vitamine, questa bacca è ricca di fibre e quindi facilita il transito intestinale, ha un basso indice glicemico e un buon contenuto di antiossidanti. La combinazione di tutti questi elementi contribuisce a ridurre l’insorgere di crampi muscolari, a rendere la pelle elastica e giovane, a rallentare gli effetti dell’invecchiamento, la produzione dei radicali liberi, l’ossidazione dei tessuti, a risolvere piccoli problemi di stomaco o metabolismo e a rinforzare le gengive e gli occhi. Grazie all’alto contenuto di potassio, il kiwi stempera il sodio dei salumi e dei formaggi e, grazie all’actidinina un enzima naturale in esso contenuto, facilita la digestione delle proteine.

Kiwi come anticellulite

Molti studi, dunque, hanno dimostrato gli effetti positivi di questa bacca su tutto il nostro organismo e, in particolare, l’importanza della sua azione a livello della forma fisica, della lotta ai kg in eccesso e alla tanto odiata cellulite. Infatti, il kiwi si presta in maniera ottimale per dire addio alla cellulite: il basso contenuto di  calorie ne fa la scelta ideale per concludere in dolcezza un pasto, ma anche uno spezza-fame leggero da consumare a metà mattina e a metà pomeriggio. Come già detto, l’actidinina unitamente a una buona presenza di fibre, migliora le funzioni intestinali mantenendo libero l’organismo da scorie e tossine che peggiorano gli inestetismi della pelle tra cui la cellulite. Ricordiamo inoltre che, una buona funzionalità intestinale garantita dalla leggera attività lassativa del kiwi, ha risvolti benefici anche sulla pelle che mantiene la compattezza e la sua luminosità.

E’ dimostrato che, mangiare regolarmente kiwi, aiuta a preservare l’elasticità della cute prevenendo rughe e cedimenti mentre, la vitamina C, mantiene elastici i vasi sanguigni a tutto vantaggio ancora una volta della linea e della prevenzione alla cellulite! Perché? perché un flusso circolatorio più attivo limita il gonfiore, la pesantezza e aiuta a tenere sotto controllo cuscinetti e pelle a buccia d’arancia, l’accumulo di grassi in eccesso e problematiche che aumentano il rischio di cellulite come la ritenzione idrica.

Leggi anche:

Lascia un commento